TRASPORTO SCOLASTICO - Comune di Gambettola (FC)

archivio notizie - Comune di Gambettola (FC)

TRASPORTO SCOLASTICO

 

Gambettola (Fc) – E’ iniziata la vendita degli abbonamenti al trasporto pubblico riservata agli studenti. Quest’anno con alcune novità, non tutte positive. Se da un lato, infatti, l’abbonamento sarà valido 12 mesi anziché 10 consentendo ai ragazzi di poterne usufruire anche nei mesi estivi, dall’altro – dopo diversi anni in cui il prezzo si era mantenuto stabile – per l’anno scolastico 2018-2019 il costo degli abbonamenti è aumentato di una percentuale compresa fra l’11 e il 20%, in base al numero di zone attraversate; un aumento che si tradurrebbe in un maggiore esborso per le famiglie che va dai 30 ai 51 euro.

“L’Amministrazione comunale – dichiara il Sindaco Roberto Sanulli – da diversi anni contribuisce ad abbattere il costo dell’abbonamento scolastico mettendo a disposizione risorse che, fino allo scorso anno, hanno consentito uno sconto del 10% del prezzo. Quest’anno, per ridurre ulteriormente la spesa per le famiglie tenute a fare i conti con i rincari, abbiamo deciso di mettere a disposizione risorse aggiuntive, quasi il doppio dello scorso anno. Quindi, lo sconto che verrà applicato ai ragazzi di Gambettola sarà del 15% e verrà applicato direttamente alla sottoscrizione dell’abbonamento. Un beneficio che consentirà alla maggior parte degli studenti non solo di azzerare i rincari bensì di godere di una riduzione rispetto al prezzo pieno che aveva l’abbonamento l’anno passato”. “Più precisamente – conclude Sanulli – i ragazzi che utilizzano un abbonamento ad 1 zona (l’anno scorso 14 ragazzi) avranno uno sconto pari ad € 35,00, quelli che utilizzano un abbonamento a 2 zone (l’anno scorso 122 ragazzi) avranno uno sconto pari ad € 45,00 e quelli che utilizzano un abbonamento a 3 zone (l’anno scorso 16 ragazzi) avranno uno sconto pari ad € 56,00. La nostra azione non si esaurisce qui, insieme ai colleghi sindaci dell’Unione Rubicone e Mare ci faremo portavoce nei confronti della Regione per chiedere un confronto sulle tematiche inerenti il trasporto pubblico locale, in particolare quello scolastico e scongiurare per i prossimi anni nuovi aumenti”.


Pubblicato il 
Aggiornato il