Canone Unico Patrimoniale e Canone Mercatale - Comune di Gambettola (FC)

SERVIZI | Servizio Tributi | Tributi | Canone Unico Patrimoniale e Canone Mercatale - Comune di Gambettola (FC)

Pubblicato il 
Aggiornato il 

Con Delibera di C.C. n. 5 del 15/02/2021 il Comune di Gambettola ha istituito il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e il canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate.

I canoni summenzionati, a partire dal 01 gennaio 2021, per effetto dell’art. 1, comma 816 della legge di bilancio 2020, sostituiscono:

  • la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP)

  • l’imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni (ICP, DPA)

  • il canone di cui all’art. 27, commi 7e 8, del D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (codice della strada).

Il canone è comunque comprensivo di qualunque canone ricognitorio o concessorio previsto da norme di legge e dai regolamenti comunali e provinciali, fatti salvi quelli connessi a prestazioni di servizi.

Regolamento CANONE UNICO

Regolamento CANONE MERCATALE

ESENZIONI PER L'ANNO 2021 - Misure connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19

La legge di conversione del Decreto sostegni (legge 21 maggio 2021, n,. 69) ha modificato l'art. 9-ter del decreto legge 28 ottobre 2020 n. 137, convertito dalla legge 18 dicembre 2020 n. 176, disponendo l'esonero, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021, dal pagamento del canone unico patrimoniale e del canone mercatale per le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni per l'occupazione di suolo pubblico (es. plateatici, dehors) e per i titolari di concessioni per l'esercizio del commercio su aree pubbliche.

A causa del protrarsi dello stato di emergenza, il comma 1 dell'art. 30 del Decreto Sostegni pubblicato in G.U. n. 41 del 22 marzo 2021 ha prorogato l'esenzione per il versamento del canone unico al 30 giugno 2021. I beneficiari interessati sono i medesimi previsti dal D.L. 137/2020.  

L'art. 9-ter D.L. 28/10/2020, n. 137 dispone che sono esenti dal pagamento del Canone, fino al 31 marzo 2021:

  • le imprese di pubblico esercizio di cui all'art. 5 legge 25/08/1991, n. 287 (già esonerate dal 1° maggio 2020 al 31 dicembre 2020)

  • i titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione temporanea di suolo pubblico per l'esercizio del commercio su aree pubbliche di cui al d. lgs. 31/03/1998, n. 114 (già esonerati dal 1° marzo 2020 al 15 ottobre 2020).

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il